Prestiti per dipendenti statali, forze dell’ordine , polizia, carabinieri, militari

Prestiti dipendenti statali e privati 

I prestiti dipendenti statali e privati sono facilmente ottenibili con adeguate garanzie, come ad esempio la busta paga per un dipendente a tempo indeterminato. Se hai avuto probllemi, come ad esempio, sei stato segnalato al CRIF per non aver rispettato una scadenza, puoi ottenere comunque un finanziamento o un mutuo.

Una delle prime cose che ti consigliamo di fare quando stai cercando un prestito è quella di informarti sui vari preventivi, al fine di ottenere quello più conveniente e con le spese di gestione più basse. Sia le aziende pubbliche mettono a disposizione delle convenzioni con banche e istituti finanziari al fine di agevolare l’ottenimento dei prestiti per i lavoratori di questo settore. Spesso per i dipendenti privati questo si rivela più difficile, ma non impossibile. Ci sono ormai infatti moltissime finanziarie che offrono la possibilità di stipulare prestiti anche per dipendenti privati, anche se hanno avuto problemi di insolvenza in passato.

Prestiti dipendenti statali, polizia, militari e come ottenerli? 

I meccanismi ed i requisiti che regolano abitualmente i prestiti dipendenti statali e per dipendenti pubblici e privati non differiscono molto. Normalmente è necessario presentare le ultime tre buste paga, avere un contratto a tempo indeterminato e poter offrire un numero sufficiente di tutele a garanzia del prestito, come ad esempio un reddito fisso o in alternativa TFR o la presenza di un garante, che possa sotituire la garanzia di un reddito fisso.

Spesso i finanziamenti sono cumulabili: se si ha un finanziamento già in essere si può pensare di unirlo a quello che si andrà a stipulare con la finanzairia. Nel caso di reddito molto basso o di precedenti segnalazioni, ci sono diverse strade per ottenere comunque il denaro.

Requisiti per ottenere un prestito per dipendenti 

I requisiti sono di solito basati sulle garanzie che il lavoratore può fornire. di solito viene richiesta la busta paga per valutare che sia sufficiente lo stipendio ricevuto per riuscire a garantire la sussistenza minima del lavoratore. Se il lavoratore è protestato o non ha un credito sufficiente, si possono offrire delle garanzie aggiuntive, come la cessione del quinto oppure la fideiussione.

Fasi amministrative per ottenere un prestito

Dopo aver compilato la domanda di prestito, in base alla tipologia di prestito che si va a richiedere, il dipendente deve fornire i documenti come carta di identità, codice fiscale e buste paga. Se il prestito richiesto è ad esempio la cessione del quinto è il datore di lavoro stesso a compilare il modulo e fornire la documentazione fiscale che dimostra il reddito del dipendente. Dopo la ricezione dei documenti, la banca esaminerà la proposta e, tramite il suo agente autorizzato o lo sportellista, emetterà un preventivo.

Dopo aver confrontato i vari preventivi e scelto quello che fa al caso tuo, potrai decidere quale prestito stipulare. Quando il prestito viene accettato, di solito entro una settimana, ti verrà inviata una comunicazione ufficiale che ti darà informazioni dettagliate su quanto richiesto, rata mensile e tasso applicato.

Prestiti dipendenti statali  e Cessione del quinto per polizia, carabinieri e militari

La cessione del quinto è una modalità di restituzione del prestito che opera la trattenuta direttamente sulla busta paga del 20% dello stipendio. Questa modalità è un diritto di legge e nessun istituto di previdenza o datore di lavoro potrà opporsi, se ci sono i requisiti legali per la stipula del contratto.

Questo può essere utilizzato anche da pensionati o invalidi civili che percepiscono regolarmente la pensione, purchè guadagnino più di 508 euro e non abbiano una patologia che comporta il rischio di morte o di aggravamento delle condizioni di salute. La cessione del quinto consente la tranquillità di minimizzare documenti e burocrazia e può essere ottenuta in pochi minuti, spesso anche solo compilando un form online per eventuali finanziarie o banche che erogano prestiti sul web.

Prestiti dipendenti statali e Fideiussione a militari

La fideiussione è un altro prestito a garanzia che di solito viene utilizzato da coloro che hanno problemi di protestati precedenti o insolvenza o su prestiti dipendenti statali ad alto rischio, come quelli che superano i 500000 euro ( ad esempio per costruttori o imprenditori). La fideiussione è un contratto mediante cui il debitore si impregna a garantire il proprio patrimonio con la banca, tramite la presenza del fideiussore.
La figura del fideiussore, che funge da garante, è una maggiore sicurezza nel caso in cui le garanzie date dal debitore, da sole, non si configurino come sufficienti. E’ molto importante informarsi bene perchè la fideiussione è un istituto poco conosciuto, che ha diversi cavilli e particolarità legali.

Ipoteca su proprietà immobiliare a militari

Sempre nel caso in cui ci sia un problema con una segnalazione precedente al CRIF o un’insolvenza, si può pensare di mettere un’ipoteca su una proprietà immobiliare, in caso si sia proprietari di una casa. Questo non può essere fatto se, ad esempio, è presente un mutuo sullo stesso immobile, in quanto la banca ha già precedentemente instaurato un’ipoteca a garanzia del prestito stipulato. L’ipoteca sulla casa è un passaggio molto delicato da valutare, in quanto comporta un rischio elevato ed anche un problema aggiuntivo in caso non si riesca ad estinguere il debito, perchè la banca può confiscare l’immobile per riscuotere il credito. Di solito le ipoteche vengono fatte per prestiti dipendenti statali molto ampi, proprio a garanzia dell’istituto di credito

Prestiti dipendenti statali, come possiamo consigliare un militare

Ti consigliamo, se stai valutando dei prestiti dipendenti statali da dipendente pubblico o privato, o da pensionato, di valutare attentamente sia quali sono le garanzie che puoi offrire sia quale è il prestito a tasso e spese di gestione meno elevate. In queste operazioni non è possibile assolutamente avere fretta ed è fondamentale una buona dose di fiducia nell’intermediario finanziario che ti assiste per il prestito, in quanto è un rapporto esclusivo che ti consentirà di scegliere la soluzione più sicura e rapida per stipulare il mutuo o il finanziamento che fa per te.